“Food, Health & Innovation”. Anche Girl Geek Dinners Ticino partecipa a Expo 2015
La serata si terrà il prossimo Venerdì 29 maggio, dalle ore 17.35, presso il Ristorante “Fresco” all’interno del Parco Maraini di Lugano.

Ospite speciale della serata Anna Prandoni, Ambasciatrice WE-Women For Expo che  illustrerà come è cambiato il modo di raccontare il cibo attraverso l’uso degli strumenti tecnologici oggi a disposizione. WE-Women for Expo è un progetto di Expo Milano 2015 in collaborazione con Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori. WE-Women for Expo parla di nutrimento e sostenibilità e lo fa per la prima volta mettendo al centro di un’Esposizione Universale la cultura femminile. Ogni donna è depositaria di pratiche, conoscenze, tradizioni legate al cibo, alla capacità di nutrire e nutrirsi, di “prendersi cura”. Non solo di se stessi, ma anche degli altri.
Per chi ormai è un frequentatore abituale delle nostre serate sa che ad ogni tema non possono mancare i termini “tecnologia” e “innovazione”. Durante la prima parte della serata infatti si alterneranno ospiti speciali che regaleranno interessantissimi interventi legati a tecnologia e cure. Ecco un riassunto degli interessanti argomenti e progetti che verranno presentati:
Giulia Tralamazza porterà un po’ di innovazione “fatta in casa”. Una giovane, brillante ed intraprendente donna che, dalla necessità di organizzarsi il tempo e le risorse, si è creata la sua “dispensa intelligente” e ce la proporrà sottoforma di applicazione.
Valentina Gobbi, appassionata da sempre di design, arredamento e artigianato e geneticamente propensa a precisione e manualità creativa ci presenterà il suo progetto di “cucina intelligente” che nasce nel 2014 da un team di appassionati di arte culinaria e tecnologia. Un inedito modello di cucina che coniuga la sistematicità e la comodità di preparazione all’attenzione per la salute, garantendo la genuinità delle preparazioni anche attraverso l’impiego di strumenti domotici.

Tra gli ospiti anche Alberto Tacconi, vincitore con la sua squadra di “Startup.ch Awards 2014” per il Ticino con il progetto “Cibyò”. Cibyò un gioco di parole per dire “cibi locali a Km 0”. Un’applicazione per mobile, ideata da tre giovani intraprendenti che hanno ideato questa piattaforma per aiutare le persone a trovare prodotti locali e genuini a Km 0.
Parlare di “Food” al giorno d’oggi è molto “Fashion”. Due parole che sicuramente fanno parte della vita di Sara Biondi, Press Office&Digital PR, che ci spiegherà come il food diventa sempre piu’ digitale e dei fenomeni legati al food blogging.
Per la parte dedicata alla salute saranno presentati tre innovativi progetti . Uno dedicato alla identificazione di un profilo nutrizionale, uno legato ai dispositivi medici “indossabili” pe e da ultimo un progetto che testimonia quanto possa essere importante la tecnologia nei reparti di un ospedale con la presentazione da parte di EOC della nuova “cartella elettronica del paziente”.
Microring, uno degli sponsor della serata, rappresentato da Giovanni Cannova presenterà “EasyDiet”, un software che fornisce  al medico gli strumenti fondamentali per preparare un profilo nutrizionale completo (dieta) in modo estremamente semplice e rapido.
Il profilo così preparato potrà essere poi stampato o esportato nei più comuni formati per giungere al fruitore finale (paziente). Permette la compilazione di una dieta in pochi minuti. Non ha vincoli sulla scelta dei cibi e consente la gestione della cartella clinica dei pazienti in modo snello e completo. Da Easydiet , nasce anche “EasyDietWeb” il primo ed unico software completamente online (web2.0). Gli utenti si dimenticheranno degli aggiornamenti e dei salvataggi. I loro dati saranno a legati al loro profilo personale e non accessibili dagli altri utenti. Potranno invece usufruire di archivi aggiornati costantemente dallo staff per ampliare i propri.

Laura De Biaggi, docente di matematica e fisica e imprenditrice del digital marketing sanitario, parlerà di come la tecnologia wearable (indossabile) sia oggi anche uno strumento utile per controllare la salute.
Sarà la Dssa med. Marina Von Pinoci dell’Ente Ospedaliero Cantonale, a presentare il progetto che ha come obiettivo l’introduzione della prescrizione elettronica (e-prescribing) nel processo di cura e assistenza ai pazienti che sono presi in carico dai Servizi dell’EOC.
L’e-prescribing è un’applicazione che accetta elettronicamente le prescrizioni mediche sostituendo la tradizionale prescrizione inserita manualmente nella documentazione clinica cartacea. Essa si avvale di funzioni (utility) che supportano la gestione di tutto il ciclo di prescrizione-erogazione delle terapie farmacologiche e delle altre prescrizioni (esami di laboratorio, consultazioni/esami strumentali e atti medico delegati, interventi operatori, esami di diagnostica per immagini, order set). Può essere, inoltre, utilizzata come un’agevole fonte di dati utili per la governance clinica e finanziaria. L’utilizzo della prescrizione elettronica favorisce la sicurezza, l’efficacia, l’efficienza e la sostenibilità economica delle cure e dell’assistenza.

Durante l’aperitivo, ci sarà la possibilità di assistere all’esecuzione di ricette preparate sul momento grazie all’utilizzo del tecnologico robot da cucina Thermomix TM5, tra gli sponsro della serata. Ci saranno cinque postazioni interattive dalle quali potrete visionare l’esecuzione in tempo reale di alcune preparazioni sfiziose. Sarâ un momento dove tecnologia, sapori e colori si mescoleranno per creare piatti che, ci auguriamo, potranno suscitare il vostro interesse e la vostra voglia di provare ad utilizzare il nuovo Thermomix TM5.
Ma il cibo da solo non basta… sempre di più i piatti vengono “accompagnati” dal giusto “impiattamento”. Non ancora registrato nei principali vocabolari della lingua italiana dell’uso, il verbo impiattare non è altresì presente nei principali repertori di neologismi. Pur essendo adoperato piuttosto frequentemente nel linguaggio della professione alberghiera e della ristorazione, impiattare, come numerosi termini possono faticare a essere immediatamente ricompresi nel patrimonio della nostra lingua.
Siamo però sicure che se ne parlerà sempre di più e di progetti che già se ne occupano sono diversi.
Sarà Francesca Fiormonti, Chef di cucina a mostrare l’arte dell’impiattamento, perché racconta:” SI MANGIA ANCHE CON GLI OCCHI “.
Forse il momento più atteso sarà quello con Futura Elettronica di Gallarate di Luca Perencin che grazie al sostegno di Chocolat Stella SA, sponsor della serata, farà gustare stampe di cioccolato tridimensionali e avremo la possibilità di veder nascere progetti e stampe di oggetti 3D.
Cibo, tecnologia, innovazione, stampanti 3D, domotica e salute saranno i temi salienti del Food. Health. Innovation. Una serata imperdibile che proseguirà poi con standing Dinner, musica e tanto divertimento.

 

 

Redazione

 

 

Per informazioni
Sito Web:  http://ticino.girlgeekdinners.com/