Il Lario e il Design. A tu per tu con lei, Michela Catalano, affermata designer italiana…
Importanti collaborazioni con aziende internazionali quali Cappellini, Bosa Ceramiche, Duepuntosette, Tucano, Red Bull, Max&Co, Nobody&Co, Fiera Milano. Nel corso degli anni sviluppa progetti di scenografie per trasmissioni televisive (Endemol Italia, Zodiak active Srl, Colorado film, Quadrio Srl). Attualmente, oltre a sviluppare progetti di design e architettura con il suo studio di progettazione, tiene lezioni in Scuole di Design e Università nell’ambito della progettazione e del design di prodotto.

 

 
Chi è Michela Catalano?
Un architetto e designer.

Cosa ne pensa delle contaminazioni?
Il design è una disciplina per definizione multidisciplinare e il progetto proprio per la sua natura complessa si avvale di altre competenze e sinergie.

 

Il ruolo, oggi, del Design?
Migliorare la vita delle persone … questo è e dovrebbe essere lo scopo del design. Oggi purtroppo il termine design è abusato … è diventato un marchio di stile…

 

Cosa deve esprimere un suo prodotto di design?
Intelligenza progettuale, sintesi, facilità di uso, bellezza, ironia, poesia.

michela catalano_hollow tree_A

 

Ha un prodotto di design che le piace particolarmente?
Sono moltissimi … in questo momento sono molto influenzata dal design nordico per utilizzo dei materiali, il rigore e la semplicità delle forme.
Un designer che stima 
Jasper Morrison, Achille Castiglioni, Vico Magistretti, Michele De Lucchi, etc …

 

Oggi si parla di Design Eco-Friendly. Una sua considerazione.
La variabile ambientale è stata ed è oggetto di interesse da parte dalla cultura del progetto. Lo stesso concetto di Sviluppo sostenibile, come modello di riferimento per il riorientamento del sistema di sviluppo sociale e produttivo, ha determinato una revisione dei modelli di sviluppo, di consumo e di fruizione.
Il contributo delle discipline progettuali è dunque fondamentale per affrontare le problematiche ambientali. Il designer, in quanto definisce il mondo degli artefatti (prodotti o servizi) è direttamente coinvolto nella creazione di nuovi scenari di sviluppo: dalla progettazione del ciclo di vita dei prodotti (Life Cycle Design), prodotti a basso impatto ambientale, al design strategico ai modelli di consumo sostenibili.

 

 

Sara Biondi

 

 

Foto concesse da Michela Catalano

 

space odyssedy