Lario Cultura.
Villa Erba, a Cernobbio, organizza, in collaborazione con il Comune di Cernobbio, tre domeniche di apertura straordinaria rivolte al grande pubblico, l’8 ottobre, il 29 ottobre e 12 novembre.
Dalle 14.00 alle 18.00 (con due differenti turni) sarà possibile visitare gli interni della villa Antica, gioiello di architettura realizzato a fine Ottocento, con i suoi antichi affreschi e i preziosi soffitti intarsiati e ammirare le famose stanze di Luchino Visconti.
Nel cuore di Villa Erba è, infatti, racchiuso un pezzo di storia del cinema italiano. Un percorso dove rivive il profondo legame fra il regista e la villa. Qui Visconti visse momenti di grande spensieratezza nelle lunghe estati della sua infanzia in compagnia dei fratelli e della madre. Il vissuto più profondo del regista affiora nei suoi film. Echi, frammenti visivi, suggestioni di Villa Erba tornano ricorrenti nei numerosi capolavori di Visconti: dalla sala del ballo nel “Gattopardo”, alla darsena nella “Caduta degli Dei”. Nel 1972, Luchino Visconti volle ritirarsi nella Villa, dove ultimò il montaggio di “Ludwig”.

 

Per accedere alla Villa è richiesta la prenotazione alle visite guidate che verranno suddivise, ogni domenica, in due turni con un massimo di 25 persone per ciascun turno.
E’ possibile prenotare la visita telefonando al numero 031.4446483 dal  lunedì al venerdì dalle ore 14.30 alle ore 17.00 oppure, tramite e-mail, all’indirizzo iat@comune.cernobbio.co.it nella quale andranno specificati cognome, nome, recapito telefonico, data e turno di visita prescelti. I
l costo alla visita guidata è di euro 10 per gli adulti, euro 8 per i residenti nel comune di Cernobbio, per gli studenti fino al 25 anni di età e per gli over 65.
Le viste sono, invece, gratuite per i bambini sotto i 6 anni di età e per i diversamente abili.

Il ritrovo con la guida è al Bistrot InfoPoint Anagramma (L. Campanini, 1 – 22012 Cernobbio) mezz’ora prima della visita prenotata.

 

 

Redazione